Il premio nazionale di poesia

Componimenti da tutta Italia grazie al Circolo Culturale Lomellino

Il potere evocativo delle parole, la forza di quei versi venuti fuori dal profondo dell’anima e messi in fila ad arte, come un pittore fa dando vita ad una tela bianca. La poesia: forma sublime d’espressione che ti porta là dove ti vuole portare la sensibilità di chi l’ha creata. Lontano, in uno spazio senza tempo. Sarà di nuovo la magia dell’ars poetica, il venerdì della Sagra, 27 settembre, al Civico.17 di Mortara, in occasione della premiazione ufficiale dei vincitori al 53esimo Concorso nazionale di poesia “Giancarlo Costa”, indetto dall’omonimo Circolo culturale lomellino, in collaborazione con il Comitato organizzatore della Sagra, il Comune di Mortara, la Provincia di Pavia e con il patrocinio di Regione Lombardia. Un evento prestigioso che dà lustro alla città di Mortara da più di mezzo secolo, da quando cioè Giancarlo Costa, fondatore del sodalizio oggi capitanato dalla figlia Marta, decise che la sua terra meritava un evento tanto importante. Ecco allora il concorso, che anche nel 2019 ha voluto riproporre la formula di sempre: tre le categorie previste: la sezione riservata alla poesia nazionale, quella dedicata alle terre di Lomellina e la poesia in vernacolo.